Presto sul Mercato

Consegna Rapida

Qualità Costante

È NEL NOSTRO DNA…

Filtri Anti Particolati

I veicoli con il motore a gasolio sono diventati più popolari nel mondo come la tecnologia dei motori a gasolio ha avanzato grazie alla loro eccellente economia di carburante per rapporto ai veicoli a benzina. Comunque i veicoli a gasolio hanno uno svantaggio in che hanno delle emissioni di particolati più elevati in NOx che i veicoli a benzina. Per correggere questo le Norme Europee delle Emissioni sono stati fatti più severi. Per permettere ai veicoli di conformarsi a queste norme furono prese dai fabbricanti molte iniziative verdi come la tecnologia Stop/Start. Una delle più importanti era la introduzione dei Filtri Anti Particolati (FAP).

Cosa sono e come funzionano?

  • Il Filtro Anti-Particolato (FAP) è la parte del sistema di scarico che rimuove il particolato (fuliggine) dai gas di scarico; cattura, trattiene e converte la fuliggine in anidride carbonica
  • I gas di scarico contenenti fuliggine entrano nei canali del DPF, questi sono chiusi ad estremità alterne
  • Le pareti dei canali sono porose e permettono ai gas di attraversarle, ma trattengono (catturano) le particelle di fuliggine all’interno del FAP
  • Dopodichè i gas di scarico puliti fuoriescono dal FAP. Le particelle di fuliggine intrappolate vengono eliminate durante i cicli di rigenerazione per prevenire eventuali blocchi ed evitare una compromissione delle funzioni

La fuliggine è il prodotto della combustione incompleta del diesel. Le condizioni ideali per una completa combustione sono difficili da mantenere: un sistema di erogazione del carburante efficiente e un’erogazione esatta di aria e calore.

Di cosa sono fatti?

  • I FAP in cordierite sono molto simili ai Catalizzatori. Vengono utilizzati principalmente nei sistemi con additivi insieme ai Catalizzatori di Ossidazione Diesel. Vengono usati principalmente nel mercato di ricambio
  • I FAP in carburo di silicio sono formati da piccole sezioni unite tra loro. Utilizzati comunemente come dotazione originale e come FAP catalizzatori, sono classificati come prodotti di prima qualità

Tecnologie FAP

Per aiutare il processo di rigenerazione, sono stati sviluppati diversi metodi in base ai regolamenti europei sulle emissioni.

  • Sistemi con additivi carburante – i motori diesel che utilizzano sistemi con additivi per favorire il processo di rigenerazione non hanno bisogno di raggiungere temperature così alte quanto quelle necessarie per altri motori. L’additivo riduce la temperatura effettiva di combustione della fuliggine a circa 4000C. I preferiti dalle produttori francesi
  • FAP rivestiti – conosciuti anche come FAP catalizzatori; il rivestimento di metallo prezioso sullo FAP catalizza e filtra, pertanto abbassa la temperatura di rigenerazione a circa 4000C. Questo significa che il veicolo non necessita per forza di un catalizzatore separato. I preferiti dalle produttori tedeschi
  • Termica – i FAP posizionati vicino al motore traggono vantaggio dalle alte temperature visto che l’unità
    raggiunge in fretta la temperatura ottimale per la rigenerazione passiva

Rigenerazione

Esistono 3 tipi di rigenerazione: passiva, attiva e forzata. La rigenerazione brucia (ossida) i particolati accumulati nel FAP:

Rigenerazione passiva – un processo di riduzione della fuliggine attraverso una conversione naturale. Avviene quando si presentano condizioni di guida ideali (100kmh per 15 minuti. Es. guida su autostrada). Il FAP diventa abbastanza caldo da bruciare in modo naturale alcuni dei particolati intrappolati, a una temperatura tra i
350 e i 5000C: conversione biologica. Le particelle di fuliggine vengono convertite in anidride carbonica da una reazione con ossido di azoto utilizzando il rivestimento in platino, che funge da catalizzatore

Rigenerazione attiva – avviene quando le temperature ottimali dei gas di scarico non possono più essere mantenute, pertanto la rigenerazione passiva non può più avvenire. La rigenerazione attiva è quindi un processo avviato dall’unità di controllo elettronico del veicolo che aumenta la temperatura dei gas di scarico fino a
500-8000C. Quando i depositi di fuliggine di carbonio presenti nel filtro raggiungono un determinato livello, il sistema di gestione del motore inizia il processo di rigenerazione, che dura circa 10 minuti

Rigenerazione forzata – comporta temperature molto alte e viene effettuata in autofficine con attrezzature per la diagnosi

Attenzione! Le altissime temperature applicate durante la rigenerazione attiva e forzata possono portare ad accumulo di ceneri/usura.

Perché i fap in sic sono considerati prodotti di prima qualità?

  • 3 anni di garanzia
  • Efficacia filtrante del 99%
  • Temperatura di fusione più alta: 27000C
  • Alta conducibilità termica
  • Maggiore resistenza alle fratture del monolito
  • Resistenza alla corrosione

Produciamo dei FAP per una vasta gamma di veicoli, includendo:

Alfa Romeo, BMW, Chevrolet, Chrysler, Citroen, Fiat, Ford, Hyundai, Jaguar, Kia, Lexus, Mazda, Mercedes, Mini, Mitsubishi, Nissan, Peugeot, Renault, Saab, Seat, Suzuki, Toyota, Vauxhall, Volkswagen, Volvo